Vita

28 Febbraio 2007 18 commenti


Non, Vita, perché tu sei nella notte
la rapida fiammata, e non per questi
aspetti della terra e il cielo in cui
la mia tristezza orribile si placa:
ma, Vita, per le tue rose le quali
o non sono sbocciate ancora o già
disfannosi, pel tuo Desiderio
che lascia come al bimbo della favola
nella man ratta solo delle mosche,
per l’odio che portiamo ognuno al noi
del giorno prima, per l’indifferenza
di tutto ai nostri sogni più divini,
per non potere vivere che l’attimo
al modo della pecora che bruca
pel mondo questo o quello cespo d’erba
e ad esso s’interessa unicamente,
pel rimorso che sta in fondo ad ogni
vita, d’averla inutilmente spesa,
come la feccia in fondo del bicchiere,
per la felicità grande di piangere,
per la tristezza eterna dell’Amore,
per non sapere e l’infinito buio…

per tutto questo amaro t’amo, Vita.

(Camillo Sbarbaro)

Letting myself off the hook

11 Gennaio 2007 13 commenti


Breath deep,
Speak out,
Make up your mind,
Be brave,
Follow your dreams,
Listen to you heart,
Close your eyes,
Make a wish.

(foto mia)

Buone Feste!

19 Dicembre 2006 3 commenti


Eccomi qua :-)

Assieme a Jamal, il cammello del Mar Morto, da 400 m. sotto il livello del mare, vi mando i miei migliori auguri per le prossime feste!!

Buone Feste, Buon Natale e Buon Anno Nuovo!!

Patchwork

9 Novembre 2006 6 commenti


Oh I am young but I have aged
Waited long to seize the day
All things said and plenty done
Oh I am young but I have a past
Travelled far to find the start
Yes I am scared and I’ve been burnt
But life is short
At the end of the day
That’s another day gone
All things said and all things done …
Life is short….
Life is short….
Rise up off the ground where you lay
You’ve been laying there so long
that you just about have forgotten how to live your life
Well, you can’t find where you belong
No, you can’t find where you fit in
Don’t’ you think it’s time you gave your life a chance again
You’re ready to rise
Tear down all the walls that surround you
The walls that cloud your mind to reality from what you see and what’s really going on
Break away. Yeah, leave today
Throw all the old past pain away
If I lay here
If I just lay here
Would you lie with me and just forget the world?
Forget what we’re told
Before we get too old
You’ve been watching your life like a movie show
You’re to rock you’re ready to roll
Break it down and take it real slow
I need your grace
To remind me
To find my own
All that I am
All that I ever was
Is here in your perfect eyes, they’re all I can see
I don’t know where
Confused about how as well
Just know that these things will never change for us at all

Dedicato …beh a tutti quelli che ci si riconoscono, e a qualcuno in particolare!

Per il resto, questa foto è un ricordo del mio viaggio estivo, lei è la bellissima gattina che abita nel “Beit Al-Azem” di Damasco :-)

fineagostoduemilasei

27 Agosto 2006 12 commenti


Se partire è un po’ morire
restare è un po’ impazzire
e ogni scelta è un’ecatombe di possibili
e get up, get out
e do something
e don’t let the days of your life pass you by
e how will you make it if you never even try
e svegliati Alice!
Ma scarpette rosse,
nessun posto è come casa
nessun posto è come casa
nessun posto è casa.

…nella notte gommosa e inesorabile.

(cioè:che io sia stanca,non è mica una novità!uff…)

Libano

28 Luglio 2006 4 commenti


“Body Count”, ovvero le vittime del conflitto israelo-libanese al 26 luglio:

400
libanesi uccisi : 340 civili, 60 combattenti

40
israeliani uccisi: 18 civili, 22 combattenti.
Human Rights Watch ends the lie: Hizbollah AREN’T hiding among civilians

Il falso mito che Hitzbollah si stia nascondendo fra i civili è stato smascherato da HRW -Human Right Watch-,che ha accusato Israele di colpire deliberatamente i civili e le infrastrutture civili.
Inoltre HRW denuncia l’utilizzo, da parte di Israele, di armi vietate dalla legge internzionale ( si parla di bombe cluster, addirittura di fosforo bianco, benchè questa voce non sia confermata).

Secondo il Sottosegretario Generale dell’Onu Jan Egeland Israele si sta macchiando ancora una volta di crimini contro l’umanità: il capo di stato maggiore Dan Halutz ha dato ordine di distruggere 10 palazzi in LIbano per ogni missile su Israele.
Gli eserciti “possono” colpire obiettivi militari,mentre colpire le infrastrutture civili per vendetta è un crimine di guerra e rende Dan Halutz incriminabile per crimini contro l’umanità.

“Il vice segretario generale dell’Onu per gli affari umanitari Jan Egeland appare scioccato, quasi senza parole, ma le poche cose che dice pesano come macigni: «è terribile», tutto questo rappresenta «una violazione delle leggi umanitarie» compiuta da Israele.”

Kofi Annan accusa Israele dell’uccisione deliberata dei 4 caschi blu : parla di attacco deliberato ad una “postazione chiaramente segnalata”, che è stata bersaglio di attacchi ripetuti durante tutto il giorno nonstante le segnalazioni fatte (10 volte nel corso della giornata l’ufficio di Kofi Annan ha chiamato Israele per avvertire che stava colpendo pericolosamente vicino ad una postazione della forza Onu).Ciononostante Israele ha sferrato un attacco che ha uccisio 4 peacekeepers e feriti molti altri, gli attacchi continui inoltre hanno impedito il pronto soccorso ai feriti.

"Oggi siamo tutti libanesi"

20 Luglio 2006 8 commenti


Un messaggio dei bloggers siriani, ai quali mi aggiungo: oggi, siamo tutti libanesi.

Il Libano è stato condannato a morte.Mercoledì 12 luglio è stato incarcerato,e adesso è sotto tortura.

La guerra di Israele è contro i civili libanesi, non contro Hizbollah.
Praticamente quasi tutte le persone uccise sono civili.
Sono state colpite le centrali elettriche, i ponti, le stazioni di rifornimento.
Israele ha avvertito gli abitanti di alcuni villaggi, ma ha bombardato le strade per impedire loro il passaggio e i convogli dei rifugiati sono stati vittime di raids aerei mortali.

Anche uscire dal paese è impossibile adesso.L’aeroporto è stato distrutto, i porti sono bloccati e le autostrade e i posti di frontiera sono stati rasi al suolo.

Il Libano è ostaggio della vendicativa macchina da guerra israeliana.
E ora più che mai,i bloggers siriani così come tutti i siriani e coloro che hanno a cuore la giustizia, sono con lui.

Una nuova generazione di libanesi non conoscerà che la guerra.
Non si può lasciare che ciò accada.Di nuovo.

Questo post è stato supportato dal gruppo di bloggers siriani di Syria Planet.Sentitevi liberi di diffondere questo appello, è più che una responsabilità morale.

This post has been supported by the group of Syrian bloggers at Syria Planet. Please feel free to re-post this statement.

Riferimenti: Sasa’s Syria news wire

Chiedo l’Aiuto di Tutti Voi BLoggers!!

20 Luglio 2006 1 commento

Ho bisogno dell’aiuto di tutti voi bloggers!

Mai sentito parlare de “la Teoria della Cospirazione”
in riguardo ai fatti dell’11 Settembre?

No?
Beh guardatevi il link
“LA VERITA’ SULL’11 SETTEMBRE”
potrete vedere il video sui fatti
o leggete i testi linkati.
Fatelo, ne vale la pena.

Oppure si?
In questo caso…che state facendo
per diffondere questa
occultata “versione” della verità?

Vorrei allora lanciare un’iniziativa:

Ognuno di noi bloggers dovrebbe:

1) fare un post con un copia e incolla di questo mio,
con lo stesso titolo, aggiungendo solo
la firma in coda
e la stessa foto

2) inserire nel proprio blog personale
un apposito box di link
(come ho fatto io, vedi foto[*] e blog))
che rimandino alle pagine che
affrontano il caso.

Così facendo
si creerebbe una catena infinita
e l’articolo sarebbe sempre visibile
tra “gli ultimi post” nella home-page di tiscali
Si potrebbe così stimolare
la curiosità di molte persone
e allargheremmo il ventaglio di quelli
che sanno che…

probabilmente

quella che ci hanno fatto credere…
non era proprio TUTTA la verità.

Grazie a tutti quelli che vorranno aderire

tiratorescelto
olfy

Riferimenti: * = Tiratorescelto-fonte e dettagli dell’appello

Syria News Wire

18 Luglio 2006 3 commenti


Buongiorno, tanto per restare nei limiti del linguaggio codificato.Perchè in realtà non vedo come questo, al pari e peggio di tanti altri, possa essere un buongiorno.

Ho fatto la conoscenza con un blog molto interessante, ieri, del quale metto il link a fondo pagina (e nei collegamenti laterali).
E’ un sito siriano, che ho trovato cercando qualche straccio di notizia che abbia ancora parvenza di realtà.

Già, perchè la nostra cara informazione italiana è veramente oscena, eccola l’informazione democratica, una gara alla mistificazione.
Tutto, al di là del contenuto della notizia, concorre alla gara: il modo in cui la notizia è presentata, le parole utilizzate, le immagini, la sequenza stessa del montaggio!!!
Non riesco oramai più a guardare un telegiornale senza riceverne una sensazione di rabbia/disgusto/nausea.
Una sensazione di malessere estremamente fisica per l’asservimento di ogni Verità al Potere.
Ma d’altronde è così che va la Storia, viene scritta da chi vince, ma l’Italia si sta dimostrando una tra le peggiori nazioni, e quello che è il maggior insulto per l’uomo, la mortificazione dell’intelletto,l’ottundimento dei cervelli, lo sradicamento di ogni stimolo al pensiero ragionante attraverso l’appiattimento ipnotico di ogni punto di confronto aperto e responsabile, è ormai cosa fatta.
Dio diede all’uomo il potere di scegliere tra il bene e il male, ovvero la capacità di giudizio.La modernità ci ha tolto le condizioni di possibilità, e forse anche la volontà, per farlo.
Ipnotizzati,come serpenti ballerini al suono del piffero dell’indifferenza.Foche ammaestrate.(E io la prima,prima che mi si accusi di recar offesa a chissachiechecosa. Ammalati di menefreghismo e comodo belato di gruppo.)
Credo che poche altre nazioni abbiano un sistema di informazione corrotto a marcio fino a questo punto.

Oggi va così, sono stanca, fisicamente e mentalmente, stanca di soridere quando proprio non ne ho voglia.
E’ la stanchezza e l’amarezza dell’impotenza.

Comunque sia, per tornare all’inizio del mio post, scrivo qui di seguito qualche informazione sul conflitto israelo-libanese, che per chi volesse è consultabile direttamente, insieme a molte altre anche più interessanti, sul sito di cui dicevo, Syria News Wire :http://saroujah.blogspot.com/

“Body count”(aggiornata al 16/07/2006)

215 persone sono morte in Libano e 24 in Israele.

Eccettuati 13 tra i morti israeliani e libanesi, tutti gli altri erano civili: uomini, donne e bambini.

“Sabato 15 luglio Israele ha dato un avvertimento ai civili libanesi: andate via dal sud del Libano.
L’esercito israeliano ha dato due ore di tempo alle persone per andarsene o per affrontare le conseguenze.
Chiunque fosse rimasto ne avrebbe pagato il prezzo, e le morti di civili non sarebbero state responsabilità di Israele.
In realtà, lasciare il paese è difficile, anche se bisognerebbe dire impossibile, visto che Israele, prima di consigliare l’evacuazione, ha ben visto di bombardare le strade, i ponti, le stazioni di rifornimento, nessuna possibilità di scampo via terra o aria è in realtà possibile, tantomeno in due ore.
Nel pomeriggio un jet israeliano ha attaccato un pick-up che si allontanava dalla zona di confine percorrendo l’unica via possibile per allontanarsi dalla zona di pericolo, tutti i passeggeri sono morti carbonizzati.Era un pick-up, ovvero non era difficile vedere che i passeggeri erano in maggioranza bambini con le loro famiglie, trattandosi di camioncini scoperti.
Ciò è stato denunciato anche dall’ HRW (Human Rights Watch), organizzazione per la salvaguardia dei diritti umani.”

Un’ultima precisazione.Mi è di grande difficoltà divedere le vite umane nelle categorie “civili” “militari”,”lecito”"non lecito” e da questa aporia di fondo proviene forse il mio modo contrastante di pormi di fronte ai fatti della Storia, perciò per me il rapimento di due soldati non è visto in modo dissimile dalle detenzioni illegali dei tanti bambini, uomini , donne palestinesi che si trovano senza provata accusa/giudizio nelle carceri israeliane.

L’immagine si riferisce agli attacchi di domenica 16 e lunedì 17 luglio 2006.

Riferimenti: Syria News Wire

Buonfinesettimana!

30 Giugno 2006 5 commenti


… possibilmente mi auguro e vi auguro il relax, come sublimamente riesce a Bukra :-)